id La vocazione: idee rapide sulla vocazione. ╚ un onore? Com'Ŕ la vocazione? Come sapere se Dio chiama? Processo e doni della vocazione.
vocation(fr) vocaciˇn(esp)
LA VOCAZIONE
  • A. Che cos'Ŕ la vocazione?
  • B. Com'Ŕ la vocazione?
A. CHE COS'╚ LA VOCAZIONE?

1. Che cos'Ŕ la vocazione? ╚ una chiamata di Dio per un compito che abbraccia la vita intera.

2. Esempi di vocazioni. Ne citiamo due tra molte possibili:

  • Vocazione religiosa. In molti casi si pu˛ definire come chiamata divina destinata a manifestare al mondo la banalitÓ delle cose terrene, alzando lo sguardo verso l'aldilÓ. Implica un allontanamento dal mondano per dedicarsi principalmente alla preghiera.
  • Vocazione sacerdotale: chiamata divina destinata a partecipare al sacerdozio di Ges¨ Cristo, amministrando i sacramenti e predicando la sua dottrina.

3. La vocazione include il celibato? Il celibato Ŕ un tesoro incluso in molte vocazioni.

4. La vocazione Ŕ un onore o una responsabilitÓ? Entrambe le cose. ╚ un onore immenso essere scelto da Dio, e, logicamente, questo grande tesoro esige di compiere fedelmente il compito affidato. Il Signore aiuta con i suoi doni.

5. Una persona normale pu˛ avere una vocazione? La vocazione Ŕ un dono molto grande che trasforma un uomo comune in scelto da Dio, per˛ questo grande cambiamento pu˛ essere solo interiore. Ci sono vocazioni dove si cerca la santitÓ nella vita ordinaria (vedi l'opus dei).

B. COM'╚ LA VOCAZIONE?

1. Come sapere se si ha una vocazione? Dio nostro Signore fa sentire la sua voce in diversi modi: in un momento di preghiera, attraverso le parole di una persona o di un libro, ecc. Di solito sorge un'inquietudine che, se dura poco, sarÓ un buon segno che Dio desidera qualcosa. Poi, si dovrÓ consultare persone competenti. Per esempio, se si tratta di una vocazione carmelitana, si dovrÓ parlare con i Carmelitani. 2. Quale sarebbe il processo interiore di una vocazione? Si pu˛ riassumere cosý: in primo luogo Dio nostro Signore allarga il cuore dell'eletto. Questa persona scopre al suo interno un nuovo zelo di amare Dio e il prossimo, e risponde affermativamente alla chiamata divina. Allora il Signore premia la consegna generosa della vita con i doni propri di questa vocazione e con una maggiore capacitÓ di amore che Egli riempie. E il cuore si gonfia di gioia.

3. La vocazione e l'amore si relazionano? La vocazione Ŕ molto legata all'amore. ╚ prova dell'amore di Dio per l'eletto, e richiede che il prescelto ami Dio e gli altri:

  • La vocazione porta con sÚ molti doni che sono un grande bene per la persona scelta. Chi riceve una vocazione divina pu˛ essere certo che Dio lo ama particolarmente.
  • La vocazione Ŕ una chiamata che esige una risposta generosa da parte dell'eletto, che dovrÓ prescindere da altri progetti per dedicare le proprie energie al nuovo compito affidato. L'accettazione della chiamata Ŕ conseguenza dell'amore a Dio e il desiderio di servirlo.
  • La vocazione Ŕ una chiamata per realizzare un compito speciale. E questa missione include sempre contagiare gli altri dell'amore divino.
  • Con la vocazione il Signore concede le grazie necessarie per portare a termine la missione corrispondente. Pertanto, la vocazione scelta allarga il cuore dell'eletto rendendolo pronto per ricevere un maggiore Amore divino che poi dovrÓ diffondere.
4. Quali sono i doni propri di una vocazione? In generale, il maggior amore di Dio nell'anima che dÓ una gioia speciale e una maggiore capacitÓ di contagiare di questo amore gli altri. Inoltre, con la vocazione si ricevono i doni necessari per compiere la nuova missione affidata. Per esempio, il papa all'essere eletto riceve il dono dell'infallibilitÓ, necessario per guidare i cristiani.

11. Che cosa succede a coloro che rispondono negativamente alla chiamata divina? ╚ triste. PerchÚ il loro cuore aveva ricevuto una maggiore capacitÓ di amore che non fu riempita. ╚ tristezza simile a quella dell'egoista che rimpiccolisce il suo cuore.

id